trovatutto per non perdere gli oggetti

Borse, borsette, borsoni. Si viaggia di continuo, dividendosi tra casa, ufficio, palestra, musei, auto, ristoranti e pizzerie. E spesso capita che nella frenesia e nella fretta si abbiano difficoltà a trovare le chiavi della macchina, di casa, dell’armadietto. Ma non solo. Può essere complicato recuperare anche agendine, portafogli, telecomandi, e portaocchiali. TrackR è il trovatutto per non perdere gli oggetti, Piccolo, compatto, ma soprattutto tecnologico, connesso e accessoriato. Scopriamolo insieme.

Un trovatutto per non perdere gli oggetti davvero smart

Realizzato in alluminio, TrackR è un dispositivo intelligente piccolo, compatto e di design. Leggero e funzionale può essere utilizzato assolve la sua funzione di trovatutto per non perdere gli oggetti in modo esemplare. Nonostante le dimensioni, la batteria si può cambiare senza alcuna difficoltà grazie alla slitta posta sul lato. Per l’attivazione del dispositivo, è sufficiente premere il pulsante posto sul fronte di TrackR e connetterlo via Bluetooth allo smartphone e alla relativa app. Quest’ultima è stata sviluppata per funzionare perfettamente sia su sistemi iOS sia Android. Una volta attivato il trovatutto, il pulsante servirà come mezzo di notifica, personalizzabile.

Gli accessori che fanno la differenza

Sebbene i tracker sul mercato siano molteplici, TrackR si distingue dai suoi competitor grazie agli accessori di cui è dotato. Questo smart device è dotato di anellino da collegare alle chiavi o di un moschettone o, ancora, di un gommino per renderlo impermeabile all’acqua e ripararlo da eventuali cadute.

La configurazione del miglior trovatutto per non perdere gli oggetti

TrackR si connette allo smartphone grazie a una connessione Bluetooth 4.0. Semplice e veloce da configurare, è perfetto per ogni tipo di utente, dal più smanettone al più impacciato, tecnologicamente parlando. Una volta scaricata la relativa app, dall’Apple Store o da Google Play, si dovranno semplicemente seguire le istruzioni per una corretta configurazione. Terminate le fasi di impostazioni, il trovatutto per non perdere gli oggetti sarà attivo, pronto per non farvi perdere la pazienza nel cercare chiavi, telecomandi, portafogli.

La schermata della app è semplice, chiara e intuitiva. Cliccando su di esse, TrackR inizierà a emetter un suono per aiutarvi a trovare l’oggetto a cui è collegato.

Piccoli dettagli che fanno la differenza

Con TrackR è possibile visualizzare su una mappa l’ultima posizione del tracker. Si può, inoltre, modificare i toni di notifica, impostare una zona di “silenzio”, attivare e disattivare alert specifici nel caso in cui i due device si allontanassero troppo.

Track Bravo è il prodotto di punta sviluppato e commercializzato dall’omonima azienda. Oltre a esso, è possibile optare per altri modelli. TrackR Wallet, a forma di carta di credito e TrackR Pixel, più piccolo e leggero.

Se siete interessati a conoscere altri smart device appartenenti al mondo IoT (Internet of Things) consultate la sezione del nostro blog a essi dedicata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here