Dal disco esterno al cloud

Serve solo un router. È questo l’occorrente necessario per direzionare tutti i file dal disco esterno al cloud. L’idea nasce da un gruppo di giovani italiani, con base a Bologna per la precisione. Una startup digitale e innovativa che ha già vinto numerosi premi e riconoscimenti. Stiamo parlando di Cubbit. Non semplicemente il nome della startup, ma anche dello smart device studiato e realizzato dai membri di questo fantastico team.

Nessun limite per il passaggio dal disco esterno al cloud

Grazie a Cubbit è possibile connettere una memoria senza limiti. Gli hard disk esterni si trasformano in cloud grazie a questo preziosissimo smart device, figlio del mondo IoT. Il segreto? Un router. I costi? I più bassi di sempre: si parla di all-you-can cloud. Una formula accattivante e sicuramente vincente su un mercato sempre più affamato di spazio, sicurezza e tecnologia. Con Cubbit, più memoria si aggiunge al proprio cloud e più il prezzo diminuisce. Questo servizio può arrivare addirittura a 0,99€ al mese!

La nascita di Cubbit

Una startup italiana nata in terre bolognesi nel luglio del 2016. Studio e sviluppo del progetto sono stati i punti fermi dei 4 soci fondatori. Ed è proprio grazie a questi ragazzi, Alessandro Cillario, Marco Moschettini, Stefano Onofri e Lorenzo Posani, che si potranno trasportare numerosi file dal disco esterno al cloud. Ragazzi italiani mossi dalla curiosità, dal desiderio di scoperta e di sperimentazione. Cubbit è un servizio altamente tecnologico e innovativo, già vincitore di numerosi premi, riconoscimenti e nomination.

Alla scoperta di uno smart device chiamato Cubbit

Cubbit è uno smart device che grazie alla connessione a un router, è in grado di trasformare gli hard disk esterni in uno spazio cloud. Come? Grazie alla connessione tra Cubbit e un router. Un servizio a pagamento davvero low cost, ma di elevatissima qualità. La vera innovazione dal punto di vista dell’utente è la politica dei costi. Con Cubbit, infatti, più spazio cloud si utilizza e meno si paga. Nel concreto, si tratta di un’innovazione tecnologica vera e propria, basata su una distribuzione che consente di eliminare i datacenter proprietari che ospitano il cloud. Tutti i file salvati in cloud sono spezzettati, criptati e distribuiti su una rete peer-to-peer. L’accesso è strettamente riservato all’utente. Neppure i proprietari di Cubbit posseggono la chiave di acceso.

Il mondo dell’Internet of Things è popolato di soluzioni sempre più smart e vicine alle esigenze di un ampio target di utenti.
Noi di IoT Worlds crediamo nel futuro di dispositivi intelligenti ed è con grande orgoglio che vogliamo raccontare le storie di successo di giovani talenti e presentarvi i migliori smart device.

Seguendo questo LINK, potrai visionare e leggere tanti altri prodotti IoT.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here