impresa 4.0
impresa 4.0

Negli ultimi anni si è soventemente parlato di Industria 4.0, ma la definizione sta per cambiare. Ecco che fa capolino l’ impresa 4.0 e con essa un più ampio significato e raggio d’azione. Oltre alla manifattura e ai servizi, il focus sarà anche su competenze e lavoro.

Ecco, dunque, che anche il Governo italiano, presentando i primi risultati del Piano Industria 4.0 avviato nel settembre 2016, conferma la sua fiducia nelle misure proposte per favorire l’innovazione delle PMI. Anzi, fa di più e pensa al Piano Impresa 4.0 . Vediamo insieme alcuni punti cruciali.

Impresa 4.0 : si punta alla formazione

Per il 2018 è previsto il credito d’imposta sulla formazione 4.0 per tutte le imprese che sosterranno una spesa incrementale in formazione. Tale misura si rivolge esclusivamente ai costi delle aziende per i corsi di formazione incentrati su almeno una tecnologia Impresa 4.0 . Questi dovranno essere pattuiti attraverso accorsi sindacali incentrati su Informatica, tecniche e tecnologie di produzione, vendite e marketing.

Un po’ di numeri legati all’ Impresa 4.0

A seguito della presentazione dei dati relativi ai primi risultati dell’attuazione del Piano Industria 4.0, si nota l’efficacia delle misure proposte. Al primo settembre 2017, i contratti di sviluppo finanziati ammontano a 102. Nello specifico, 14 nel Centro Nord e 88 al Sud.
il totale degli investimenti si aggira intorno ai 3,6 miliardi di euro. La maggior parte dei quali in ambito alimentare (21%) e automotive (17%). 1,9 miliardi di euro è invece il totale relativo alle agevolazioni concesse. Quest’ultime sono in misura di 1,7 miliardi al Sud e 200 milioni di euro al Nord. Buone notizie anche per quanto riguarda l’occupazione.

Miglioramenti, ma ancora tanto da fare

Secondo il Ministro dell’Economia Padoan, la situazione del Bel Paese è migliorata. Non solo in termini di deficit, ma anche grazie alla cessazione della salita del debito. Quest’ultimo è in continua crescita negli altri Paesi europei, mentre sembra essere stabile e stazionario in Italia. Il miglior segnale, però, potrebbe esser rappresentato dalla sua inversione di tendenza con il calo del debito stesso. Anche il Pil è in fase migliorativa, ma non abbastanza da poter dire di essere usciti dalla fase stagnante di crisi.

I presupposti ci sono e grazie agli incentivi per l’ Impresa 4.0 è possibile iniziare a ottenere risultati migliorativi concreti per l’intero tessuto industriale nazionale. La chiave del successo risiede certamente nell’innovazione e nella tecnologia. Di questo ne siamo certi.

Per maggiori dettagli clicca qui per contattarci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here